Rodei giovanili a Cremonarena e a Cicognolo: i risultati

Questo articolo è presentato da:

Nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 luglio, presso il circolo Cremonarena A.S.D, si è tenuto un rodeo under 14/16 maschile e femminile.

Nella categoria under 14 maschile, 9 iscritti, Montenet Francesco dell’A.S.D Tennuoto Mario Fontanella(PC), classifica 3.5, si è aggiudicato la finale con un netto 4/0-4/0, nei confronti di Jacopo Merli, categoria 3.4, del Tc Crema.

Tra gli under 16 al maschile, 11 iscritti, vittoria di Bernardi Andrea del Centro Sportivo “Il Milanino” A.S.D(BS), classifica 3.5,su Calandri Giacomo dell’A.S.D Tennuoto Mario Fontanella (PC) per 4/2-4/0.

Nel singolare femminile under 14: 2 sole iscritte si sono affrontate per scrivere il proprio nome nell’albo della manifestazione: Cavalli Chiara, classifica 4.5, ha avuto la meglio nei confronti della cremasca Delfini Alessia per 4/2-4/2.

I match nell’under 16 non hanno avuto luogo per mancanza di tenniste iscritte. La direzione e la giuria di gara affidate a Pier Enrico Pighi e a Filippo Poliseno.

Nelle medesime giornate, presso il circolo Gruppo Sportivo Fadigati di Cicognolo(CR), ha avuto luogo un rodeo giovanile under 10/12 riservato ad entrambe i sessi.

Nella categoria under 10 maschile,11 iscritti, vittoria di Contardi Samuel, 4NC, del Nuovo Tennis Paradiso S.S.D(AL), su Giorgi Lorenzo, pari categoria,per 5/3-4/2.

Nella categoria under 12 al maschile,10 iscritti, successo di Balzano Nicolas, classifica 4.3,dell’A.S.D La Fenice(BS) nei confronti di Boccasanta Pietro, categoria 4.6,della Società Canottieri Mincio(MN), con un duplice 4/1.

Al femminile, nella categoria under 10: 3 iscritte, Munaro Giorgia dell’A.S.D San Martino della battaglia(BS), si è imposta al cospetto di Bruneo Marta dell’A.S.D Tc Lumezzane(BS), col punteggio di 4/1-5/4.

Nella categoria under 12 femminile, gli incontri non si sono disputati per mancanza di tenniste iscritte alla competizione. La Direzione e la giuria di gara affidate rispettivamente al Signor Sandro Bernardi e alla Signora Cosetta Viti.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.