Il giovane under 18 Bonazzi fa suo l’Open del Tennis Astera

Nella foto a sinistra il finalista Simone Denti, a destra il vincitore Tommaso Bonazzi

Questo articolo è presentato da:

Sorpresa al Tennis Astera con la vittoria al torneo Open lim. 2.4 di singolare maschile per la giovane promessa del tennis parmense Tommaso Bonazzi.

Bonazzi, under 18 di classifica 2.7 e tesserato per il Circolo del Castellazzo, ha battuto in finale in cremonese Simone Denti (2.6 Canottieri Baldesio) con il punteggio di 6/3 6/4.

Grande risultato per Bonazzi alimentato anche dall’ottima prestazione in semifinale in cui di fronte alla testa di serie numero 1 Andrea Uberti (2.4) non si era affatto scomposto vincendo 6/4 6/4.

Per Denti in semifinale un autentica maratona combattuta e spuntata contro Leonardo Cattaneo (2.6) con il punteggio di 7/6(0) 3/6 10/6.

Oltre al torneo principale si sono chiusi il tabellone di terza in cui ha primeggiato il 3.1 Giovanni Asprenti che ha battuto nella finalina Riccardo Gozzoli (3.5) 6/0 6/2, e il tabellone di quarta in cui il 4.2 Sergio Porrini ha chiuso al fotofinsh 11 punti a 9 al super tiebreak contro Ivan Fusari.

Un po di statistiche: il torneo di Ripalta Cremasca ha avuto un parterre di 129 partecipanti ed è stato gestito dai giudici arbitro Filippo Casari e Oliviero Caravaggi e dal direttore di gara Simone Umberto Cassini.

Non avendo concluso le sezioni intermedie citiamo che al tabellone di terza si sono qualificati 8 giocatori:

  • GARLAPPI LUCA – 4.1
  • PORRINI SERGIO – 4.2
  • LACCHINELLI DEAN – 4.2
  • ODIERNA LUCA – 4.2
  • DI VITA ANTONIO MICHELE – 4.2
  • DEDE’ MARCO – 4.1
  • CATTANEO ALESSANDRO – 4.3
  • CRISTIANI PIETRO – 4.1

mentre al tabellone di seconda hanno avuto accesso 5 giocatori:

  • CATTANEO ALESSANDRO – 4.3
  • RABAIOTTI FEDERICO – 3.3
  • TONINELLI FEDERICO – 3.4
  • BARUZZI MARCO – 3.2
  • ASPRENTI GIOVANNI – 3.1

Alle premiazioni sono inoltre intervenuti il sindaco Aries Bonazza e l’assessore allo sport Aschedamini Marianna.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *